Salvo Di Matteo


 

dimatteo_salvo02.jpg (48026 byte)

 

Salvo Di Matteo, storico e saggista, fra i più noti e apprezzati studiosi di cose siciliane, è autore di opere concernenti diversi aspetti della storia e della civiltà artistica della Sicilia e di Palermo, sua città.
Ha pubblicato, fra l’altro: Gli Orléans a Palermo (1961); Anni roventi. La Sicilia dal 1943 al 1947 (1967); Storia dei Monti di Pietà in Sicilia (1973, con F. Pillitteri); Paternò: nove secoli di storia e di arte (1976); Un geografo siciliano del XVII secolo: G.B. Nicolosi (1977); Il Palazzo d’Orléans ed il suo parco (1983,
2ª edizione nel 2003); La Sicilia passeggiata, un inedito del XVII secolo dell’abate Maja (1985); Historie siciliane (1987); Undique Felix - Le antiche porte di Palermo (1989); La Porta Nuova a Palermo (1990); Palermo: storia ed arte (1990, insieme con altri); Gli accadimenti di Sicilia: storie e figure negli ultimi tremila anni (1991); Iconografia storica della provincia di Palermo: mappe e vedute dal Cinquecento all’Ottocento (1992); Historie delli huomini et delle cose di Sicilia (1992); La Giudecca di Palermo dal X al XV secolo (1992, in "Fonti per la storia dell’espulsione degli Ebrei dalla Sicilia"); La contrata e lo plano di la majuri ecclesia - La regione della cattedrale di Palermo dal XII al XVI secolo (1994); Palermo, storia della città (1994, 2ª ediz. ampliata 2002); Storia della Sicilia dalla preistoria ai nostri giorni (2006).

Ha fondato e diretto la collana degli inediti Opuscoli del Marchese di Villabianca, ricca di 30 titoli pubblicati (1986-92), di cui alcuni da lui curati: Autoapologia del Marchese di Villabianca; Descrizione della Sicilia e Storie Siciliane; La Fontanagrafia Oretea; Le Torri di guardia della Sicilia; Letterati, Regi Storiografi e Padri della Patria; Ponti sui fiumi della Sicilia; Viaggio immaginario per vari luoghi della terra. Ha curato la riedizione dell’Hercole siculo di G.B. Nicolosi, rara enciclopedia geografica del XVII, e l’edizione critica in 5 voll. di Tutte le Opere di Girolamo Ardizzone, fondatore del "Giornale di Sicilia": Memorie-Lettere; Poesie; Studi danteschi; Studi letterari e scritti critici; Narrativa; Teatro, prose di giornale (1988-92).
Alla storiografia e alla bibliografia del viaggio in Sicilia ha contribuito con l’edizione di importanti opere per la prima volta tradotte in italiano: Il viaggio pittorico in Sicilia di J.F. D’Ostervald (1987) e Sicilia e Malta - Luoghi, monumenti, scene e costumi di D. D. Farjasse (1992), nonché con la riedizione de La Sicilia nella natura, nella storia, nella vita di A. Schneegans (1992), con la restituzione filologica del Viaggio della Sicilia del Conte di Rezzonico (1993) e con una raccolta di inediti documenti d’Archivio, Sicilia 1713 - Relazioni per Vittorio Amedeo di Savoia (1994). Frutto di lunghe ricerche in Italia e all'estero è: Viaggiatori stranieri in Sicilia dagli Arabi alla seconda metà del XX secolo (voll. 3, 1999-2000)

 

dimatteo_salvo03.jpg (33171 byte)